lunedì 6 aprile 2015

Iron Man 3

Una parentesi cupa nel già tormentato supereroe Iron Man. Fantasmi del passato si impossessano del suo odierno mondo obbligandolo a diventare un uomo migliore.
Mentre è costretto a fare a meno della sue rassicuranti armature (prolunghe falliche) eccolo alle prese con adolescenti saputi, nemici infiammabili, fidanzate sequestrate e tanto altro ancora.
Ennesimo attentato alla Nazione, al Presidente, con l'espediente del musulmano rancoroso.
Gran finale e tante esplosioni. Potevano mancare? Certo che no! Carino.
Se un bel voto va dato alla recitazione, il migliore è "il Mandarino" Ben Kingsley. Capace di fare il terrorista e poi l'attore fallito e ripescato apposta per la sceneggiata. Insomma, diciamolo chiaramente: questi cattivi sono una massa di sfigati con qualche tara mentale che deve rifarsi del proprio passato andato a ramengo.
 

La congiura di Catilina