domenica 22 dicembre 2013

Riddick 3

Può il terzo episodio di una saga risultare convincente e superare la novità dei due precedenti?
Se nel primo gioca indubbiamente la particolarità degli spazi, la luce del deserto e il passaggio al buio utile a scatenare le peggiori paure, se nel secondo episodio il male si materializza nei Necromonger e nella loro spietata sete di potere, come può il terzo episodio scuotere lo spettatore?
Mescolando il primo ed il secondo, certamente! Giocando il ruolo del dannato che, tradito dai Necromonger, deve sopravvivere su un pianeta sconosciuto, inospitale e feroce. Ritornare alle origini per combattere con mostri ancora peggiori dei primi, alleandosi con un feroce lupo (?) giocando d'astuzia contro i cacciatori di taglie, unendo umorismo e ferocia.
Un ottimo terzo episodio, ove si ride e si insegue il nostro sul filo dell'avventura.

L'arte di collezionare mosche