mercoledì 27 febbraio 2013

Adesso governate!

Si abbassa il polverone dell'epocale svolta elettorale.
Grillo può giustamente prendersi la soddisfazione di poter affermare di essere la vera novità e idea di cambiamento del momento.
Ora però governi.
Smetta l'abito del contestatore e del maleducato e ci dica cosa intende fare per l'Italia.
Malmenare le istituzioni (già danneggiate dal signor B) non serve a nessuno.
Minacciare sfracelli per tornare al voto tra tre o sei mesi ancora meno.
Lo chiede il mio stipendio, il futuro dei miei figli, lo spread, i disoccupati, le imprese che hanno bisogno di nuove regole e leggi, l'ambiente, la salute pubblica.
Se é capace di farlo e di gestire i "suoi" parlamentari, lo faccia.
Se é capace solo di insultare se ne prenda atto.
Andiamo a votare un altra volta, e poi un altra e poi un altra.
Quando si accorgerà che non può raggiungere il 51% dei consensi e il suo progetto politico (posto che esista) non é realizzabile, i cittadini gli volteranno le spalle.
Per favore, chiedo rispetto della nostra vituperata Nazione e certezza per il nostro futuro.

L'arte di collezionare mosche