domenica 16 maggio 2010

Scusate l'assenza

Periodo pieno, vorticoso, impegnativo, stanchevole. Ma anche pieno di risultati, soddisfazioni, arrabbiature, giramenti. Insomma: VIVO.
Parliamo di chiacchiere.
"Non siamo mai entrati nella crisi." Così ci raccontano i nostri politici.
Poi: "Ne siamo già usciti"; Poi ancora "Ne usciremo presto"; ed infine "Questa crisi sarà lunga" e giù tagli agli stipendi, alle pensioni eccetera eccetera.
Intanto, cercano di riavviare l'economia con gli incentivi.
Incentivo significa che ti dò i tuoi soldi (che ti ho preso con le tasse) per comprare una cosa più o meno utile in modo che, chi la produce non deve chiudere causa concorrenza.
Ma perché devo sempre pagare io? Perché non ridurre le tasse e lasciar fare al mercato (di cui tanto si parla ma di cui tutti hanno il sacro terrore)?.
A quando una nuova Grecia in salsa italiana? O una nuova Italia in salsa Greca?
Un altra bufala: il Signor B si lamenta perché alcuni (quanti? Tutti?) che stanno al potere con lui hanno approfittato della sua buona fede (sic.) per arricchirsi illecitamente (doppio sic.).
Mi ricorda Alibabà e i 40 ladroni.... A voi no? E che dovrebbero fare questi poveri ministri, sottosegretari e sottobosco politico? Stare a guardare? Le tentazioni sono umane e lui uomo di mondo dovrebbe saperlo...
Basta, per oggi non rompo più.. buona Domenica.

Referendum? no, grazie.