sabato 1 marzo 2014

I due colonnelli

Da un parte gli inglesi, dall'altra gli italiani.
In mezzo un paesino oggetto di disputa.
Come tutte le italiche cose, anche in questo caso, la guerra non è presa sul serio al punto che i due contendenti condividono letti e figli divenendo quasi parenti.
Quando però giunge il teutonico terzo incomodo una scelta dovrà essere fatta.
I due colonnelli gioca a stemperare quello che fu il 2° conflitto mondiale ed i rapporti con i nemici anglo americani. Mettere in burla il passato è una capacità che a Totò riesce bene, ed in fatti anche qui i motivi per cui ridere ci sono tutti.
La scoperta di essere stati entrambi imbrogliati, dalla suocera della presunta convivente greca, rende amici i due colonnelli che sino a quel momento nutrivano si rispetto ma anche la giusta acredine guerresca. Grande l'interpretazione di Walter Pidgeon (il colonnello inglese), di Nino Taranto (il sergente Quaglia) e di Roland Von Bartrop (il cattivissimo Maggiore Kruger). Ottimo film di Steno.

Giancaro Vitali - Time Out