mercoledì 13 maggio 2009

Sempre di corsa

Scrivo poco non per mancanza di idee o argomenti su cui dibattere, ma per mancanza di tempo.
Il lavoro mi attanaglia, gli impegni del volontariato non sono da meno.
Meglio così, meglio essere impegnati che assistere inerti a questo schifo.
Che poi, anche a volerlo commentare, ed a lagnarsi, che ci guadagnamo tutti?
Devo commentare l'idea di mettere l'elemosina a tempo (ancora i super poteri dei Sindaci), avremo morti di fame con il disco orario? e cmq restano in vigore tutte le cazzutissime norme che vietano di sdraiarsi nei parchi, di essere in più di tre in certe zone, di mangiare in strada, di cantare, di sorridere....
Alla rincorsa del consenso e del falso mito della sicurezza si stà trasformando la nostra bellissima Italia in una gabbia di matti...
A breve servirà un vademecum su come muoversi nelle città... anzi quasi quasi lo scrivo e poi lo pubblico come libro.... vedo già il titolo: "L'Italia dei divieti" sottotitolo " Come visitare il Belpaese e non finire nei guai"...
Mi sà che stavolta ci faccio i soldi, poi chiamo Noemi, gli dico che sono Papi e sai che numeri....

Monolith