domenica 31 maggio 2009

Grazie Marcello Candia

Quest'anno si festeggia l'anniversario dei 25 anni dalla nascita della Fondazione Candia.
Marcello Candia, l'imprenditore che abbandonò (come san Francesco) tutte le sue ricchezze per aiutare i poveri del Brasile.
Un esempio di umanità, imprenditoria, serietà che pochi italiani conoscono ma che dovrebbe essere da esempio e orgoglio per tutti noi.
In un momento di aridità, di yuppismo di ritorno, di mancanza di valori, ecco un immagine vincente e buona. Non aggiungo altro.

Tratto da Wikipedia:
Marcello Candia (Portici, 27 luglio 1916Milano, 31 agosto 1983) è stato un imprenditore e missionario italiano. Dopo tre lauree (chimica, farmacia, biologia), e dopo una venticinquennale attività di industriale, vendette la sua brillante azienda, leader nella produzione di anidride carbonica, per costruire un ospedale a Macapá, sul Rio delle Amazzoni, e iniziare un'intensa attività caritativa e missionaria che lo portò a fondare e finanziare 14 opere: ospedali, lebbrosari, centri sociali nelle favelas, due conventi di clausura, una scuola per infermiere e un centro di accoglienza per handicappati. Nel 1991 è iniziato il processo di beatificazione.

i Templari