domenica 30 settembre 2012

Un Dio della guerra strabico



Finito di leggere ieri sera durante il Consiglio Comunale.
Ludlum, scrittore deceduto nel 2001 resta l'indiscusso creatore di romanzi di azione e spionaggio.
Al centro dell'azione il tentativo dell'Iran di impossessarsi di un virus terribile, in grado di trasformare gli uomini in zombie velocissimi e mortali.
L'azione vede impegnati i servizi segreti americani e l'ennesimo contro servizio (super super segreto), i cattivi iraniani, qualche buon iraniano che però rifiuta l'aiuto americano, la dottoressa esperta di virus ed infine i nostri due, forse tre eroi.
Tutto troppo veloce, più da film che da libro.
Come al solito tutto finisce bene, ma i nostri eroi ci fanno la figura dell'Ercolino sempre in piedi.


Piccolo, Grande, Vivo