giovedì 15 luglio 2010

il Cohousing? in Italia esiste da sempre

E' interessante notare i corsi e ricorsi della Storia e del costume.
Di recente nelle grandi città viene pubblicizzato e praticato il Cohousing: cioé quelle esperienze in cui persone che vivono vicine in città mettono insieme parte del proprio tempo per migliorare la qualità di vita di tutti.
Grazie ad accordi non scritti, ma sulla base del rispetto comune ci si adopera per pulire gli spazi verdi, garantire sicurezza, aiutare gli anziani, eccetera.
Il tutto aiutati dalle nuove tecnologie della comunicazione: internet, le community virtuali, voip e così via.
Tutte belle cose intendiamoci. Tutti ottimi rimedi per affrontare le difficoltà delle nostre città e anche per migliorare i rapporti tra persone, per una nuova solidarietà.
Quello che mi fa sorridere é pensare che questo stato di cose da noi esiste da sempre.
Il cortile agricolo in passato, la corte operaia in un periodo non tanto lontano da noi (i nostri nonni, ma forse qualche nostro genitore se li ricorda) erano la stessa cosa.
Motivati dalla fame, dalla difficoltà, dalla solidarietà per essere tutti nella stessa barca, quello che oggi é cohousing allora era la norma...
Mi viene da dire che, non importa come si chiama. A me va benissimo.

i Templari