martedì 13 aprile 2010

Gladiatori - il libro

Leggendo "Gladiatori" di Antonio Franchini, mi é capitato un passaggio che mi ha colpito:
"Dovevamo uscire fuori da quel palazzetto avendo gustato il sapore controverso e aspro della realtà e invece ne sortivamo delusi e ghignanti, avendo visto della realtà il volto di sempre, quell'eterno, ben noto miscuglio di affannoso, sbilenco, malfatto, che rende la vita così piena di possibilità in potenza e così povera di esperienze appaganti nei fatti, a meno di non voler puntare tutto sul tempo che serve a spremere da ogni irredimibile schifezza la sua minima goccia di senso".
Parole sagge...

Referendum? no, grazie.