venerdì 27 aprile 2012

Chissà perché... capitano tutte a me.

il lavoro si sa nobilita l'uomo. qualcuno poi ci aggiunge che "lo rende simile ad una bestia".
Ora ditemi voi come accidenti si fa a lavorare con un minimo di decenza quando ogni tre per due le carte in tavola vengono cambiate.
Avete mai provato a giocare a carte e il vostro avversario vi dice che la briscola, no non é più fiori, é quadri... che faccio l'ammazzo?
Ecco questo é lo spirito con cui ci si reca al lavoro ogni mattino.
Che culo direte voi miei cari venticinque lettori.
Va detto poi che, a volte l'interlocutore capisce, quasi soffre con voi.
Altre volte vi capita l'ottuso. E contro costui non c'é rimedio.
Le ho tentate tutte giuro, la comprensione, la pacca sulla spalla, la risatina di circostanza, il pianto condiviso. No! l'ottuso non vuole sentire ragioni. Voi, solo voi potete cambiare le leggi; e lui non vuol sentire ragioni. E che cazzo!
A questo ci attacca il solito pippotto: "tutti gli altri si, il mio terreno no", oppure "nel comune vicino si può e qui no".
Ma porca eva, vai nell'altro comune ad edificare no?! Vai sul terreno del vicino, che peraltro é sempre più verde..

Ecco quindi la sequenza
interpreti
C.O. Cittadino Ottuso
T.C. Tecnico Comunale
C.O. "vorrei costruire questo aggeggio qui, pollaio, tettoia, deposito, eccetera."
T.C. "la zona non lo consente, c'é il vincolo manca la distanza dal corso d'acqua, la zona é boschiva, siamo in centro storico, ci passa la rete del gas"..
C.O. "ma come il mio vicino lo ha fatto l'anno scorso e senza neanche presentare il progetto"
T.C. "si ma il suo vicino é distante 30 metri dal vincolo e cmq la domanda l'ha fatta"
C.O. "chissà che tangente avrà pagato, é un ingiustizia"
T.C. "l'avrà pagata a lei perché a me non ha dato nulla"
C.O. "ma ho letto che c'é la legge Berlusconi per costruire in deroga anche due condomini"
T.C. "si, ma tra quel che dice il giornale e la realtà c'è una bella differenza"
C.O. "siete dei comunisti, siete contro Silvio, volete solo rovinare l'Italia"

A questo punto, si aprono due strade
1) lo inviti a tornare con un progettista che capisca di cosa stiamo parlando;
2) gli dici chiaro e tondo che non puoi farci nulla e lo inviti ad andare a parlare con il Sindaco, con il Papa, con il Presidente della Repubblica.
In entrambi i casi il C.O. andrà via imbufalito e voi avrete un bel dolor di fegato...


Insospettabili sospetti